Descrizione Progetto

san vincenzo

San Vincenzo

 

San Vincenzo : Fra i comuni della provincia questo è il più giovane . Gli altri sono ricchi di memorie e di storia . Ma sequesto paese non può vantare un antico blasone costituisce , con Castiglioncello con Rosignano e con Vada , una delle gemme della nostra riviera .Che il luogo sia incantevole ed offra agli italiani e agli stranieri il conforto della sua bellezza , è dimostrato dall ‘ affluenza ogni anno più intensa di forestieri .

I monti che gli fanno corona dalla vetta del Monte Calvi al promontorio di Populonia , cornice azzurro-cupa e severa , offrono all ‘ occhio la caratteristica inconfondibile della marina etrusca . Quantunque il più giovane , questo Comune possiede la baldanza della sua giovinezza . Il suo popolo buono , operoso , ha per natura attrattiva il dono dell ospitalità .

Privilegio di San Vincenzo ? Il constatare con orgogliosa soddisfazione la presenza , mai interrotta negli anni , di coloro i quali dopo aver sostato anche una sola volta all ‘ ombra dei suoi pini e al profumo del suo mare , ritornano ogni anno , fedeli al suo richiamo .Sono i villeggianti più anziani i primi a crearne dei nuovi e le presenza aumentano , in confortante progressione .

Dicono molti con espressione prettamente Toscana : ” a San Vincenzo c ‘è il miele , chi ci viene una volta è obbligato a ritornare , chi ne parte ha già nel cuore , come le rondini , il desiderio del ritorno . Nel suo stemma San Vincenzo ha raffigurato tre cose : una sua antica torre , la via che lo attraversa , il suo mare .Tale emblema è un programma che si ricollega al passato e si proietta nell ‘ avvenire .

 

Descrizione tratta dal libro intitolato  ” Su e giù per la Costa etrusca i dintorni e L’isola d’Elba ” di Sirio Saggini conservato presso l’archivio storico del comune di Piombino.