PARCO ARCHEOMINERARIO SAN SILVESTRO CAMPIGLIA

/PARCO ARCHEOMINERARIO SAN SILVESTRO CAMPIGLIA
PARCO ARCHEOMINERARIO SAN SILVESTRO CAMPIGLIA2018-01-19T08:28:58+00:00

PARCO ARCHEOMINERARIO DI SAN SILVESTRO

Il Parco Archeominerario di San Silvestro si sviluppa in un insieme di numerose stradine che si incrociano avvolte da una rigogliosa vegetazione.Il percorso di questi sentieri porta a scoprire testimonianze di diverse epoche su come venivano estratti e lavorati i minerali partendo dall’epoca etrusca attraversando il periodo medioevale fino ad arrivare all’epoca contemporanea.Accedendo a questo parco è possibile visitare la Miniera del Temperino,una delle poche ancora visitabili,grazie alla presenza di una galleria che si estende per tutta la miniera detta Galleria Lanzi.Questa galleria fu avviata come ricerca mineraria nella seconda metà dell 800,successivamente la società ” Miniera di Campiglia” negli anni 60 la utilizzò come galleria di carenaggio per trasportare il minerale dal pozzo di estrazione fino agli impianti di frantumazione e flottazione che si trovava alla valle Lanzi,questo e’ proprio il percorso che faranno anhe i visitatori spostandosi su un piccolo treno che li condurrà alla scoperta della miniera.Questa miniera è lunga 360 metri e visitandola si può mettere a confronto le tecniche estrattive più antiche con quelle moderne,ma non solo al suo interno sono riconoscibili diversi tipi di rocce e minerali e sarà possibile soprattutto venire a contatto diretto con quello che era il lavoro dei minatori ricordandone la fatica e la difficoltà.Durante il percorso si potranno vedere gli attrezzi da lavoro ed una emozionante sosta in quella che è la sala centrale della miniera farà immergere il visitatore in questo sconosciuto mondo sotterraneo.Oltre alla visita della miniera vera e propria è possibile fare tappa,all’interno del parco archeominerario, al museo delle macchine minerarie che è ospitato nell’edificio di servizio dell’unico pozzo di estrazione mineraria che è ancora in piedi, ” il pozzo Earle “.Nel museo si racconta l’uso dei vari macchinari nelle ultime fasi di attività; rimasti nello stesso posto dove l’ultimo giorno di apertura della miniera sono stati lasciati dai lavoratori.Visitando il parco Archeominerario al suo esterno si potranno incontrare i resti della ferrovia mineraria risalente ai primi del 900,la miniera etrusca e molti pozzi e cave a cielo aperto.Proseguendo su quella che è Via dei Lanzi si arriva al villaggio medioevale di Rocca San Silvestro dove sono ancora visibili vecchi forni per il pane,frantoi,case ed il castello signorile.Ancora all’interno del parco è possibile raggiungere il villaggio degli operai costruito agli inizi del 900;molte sono quindi le anime di questo parco che merita di essere assolutamente visitato.

parco archeominerario di San Silvestro